#EnviApp: la rubrica ambientale a portata di tap! Oggi parliamo di vestiti

di: Maria Antonietta Giffoni

Ci si può vestire con gusto e cambiare il nostro look anche senza comprare sempre abiti nuovi. E oggi è più facile e divertente con le App che permettono di scambiare, comprare e vendere vestiti e accessori usati.

La crescita esponenziale registrata negli ultimi anni dal mercato della "moda usa e getta" (più nota come fast fashion) porta con sé innumerevoli impatti ambientali, con conseguenze disastrose per la salute del Pianeta (per maggiori informazioni leggi QUI).

Perché non cambiare "stile" e praticare la "slow fashion"? Come fare? Attraverso lo scambio e il riutilizzo che, oltre a favorire la riduzione dell'impatto ambientale che l'industria della moda ha sull'ambiente, aiutano a fare spazio nell'armadio se vogliamo liberarci di abiti che non mettiamo più e a risparmiare se abbiamo bisogno di cambiare look.

Le App per la "slow fashion"

Sono numerosi i siti e le App per vendere o scambiare vestiti e accessori usati. Tutti immediati e di facile utilizzo: basta creare un account e postare l'immagine dell'abito o dell'accessorio che si vuole vendere o scambiare. Vediamone alcune tra quelle che fanno più tendenza e che sono facilmente scaricabili dall'App store di Apple o da Google Play.

Depop
Con Depop si può vendere e comprare, a prezzi bassi, abiti e accessori usati o vintage. Una volta creato il proprio account, è possibile aprire delle vetrine digitali, dove postare foto, descrizione e prezzo delle cose da vendere. Si possono seguire i venditori preferiti, vedere i loro prodotti in un feed e usare gli hashtag per fare le ricerche.
Nata a Milano nel 2011, l'App è diventata molto popolare tra i più giovani, soprattutto negli Stati Uniti.

Vintag
Vintag si vanta di essere l'unico "marketplace" realmente dedicato al vintage. Pensata come una grande community, con Vintag si può comprare, vendere ma anche condividere l'amore per il vintage autentico, con amici e persone che hanno la stessa passione. Anche qui è possibile creare una propria vetrina o, semplicemente entrare nella community per tuffarsi nel passato. Definito da molti un mix perfetto tra un e-commerce e un social, Vintag tiene a sottolineare che: "il vintage è sinonimo di meno oggetti nuovi da produrre e dunque meno sprechi e inquinamento". L'App, inoltre, utilizza un Green Data Center, l'unico a emissioni zero certificato dell'Europa meridionale.

Videdressing
Per gli amanti delle griffe, c'è l'app Videdressing, particolarmente consigliata nel caso di vestiti o accessori firmati. Utilizzando questa semplice app, chiunque vorrà, potrà acquistare e vendere capi alla moda.
La App si vanta di proporre una vera e propria rivoluzione nel modo di fruire e vivere la moda: "grazie al nostro sito e alla nostra app - dichiarano gli ideatori di Videdressing -, i guardaroba del mondo intero si aprono allo vostro sguardo. Scoprite fan della moda provenienti da ogni angolo del mondo, copiate il loro stile, e condividete ciò che più amate e desiderate. Create la vostra boutique online, scovate capi fantastici a prezzi irresistibili, indossateli per una stagione e rivendeteli per trovare nuovi tesori nella stagione successiva".

Si può giocare al gioco della moda anche senza acquistare sempre capi nuovi e farli diventare presto rifiuti. Riutilizzate gente, riutilizzate!

 

Neomateriali nell'economia circolare – Moda

Un quadro delle trasformazioni in uno dei settori più rilevanti dell’economia globale


Il fare ecologico. Il prodotto industriale e i suoi requisiti ambientali



Uno sviluppo sostenibile è possibile se vengono messe in campo soluzioni e innovazioni nei processi produttivi: una raccolta di posizioni e scuole di pensiero in merito

Depop

Vintag

VideDressing

×

Login


effettua il login per scaricare i freebook, oppure