logo freebook ambiente
effettua il login per scaricare i freebook, oppure
hai dimenticato la password?
cerca per parole chiave
 
Per scaricare questo volume bisogna nel Network di Edizioni Ambiente oppure, se si è già iscritti, effettuare il login (a destra in alto in questa pagina)

Trattamento e riciclo di pile e accumulatori

Dichiarazione ambientale 2010

Scaricato: 271 volte
Editore: Cobat
pubblicazione: 2010
pagine: 61
 

Il 2010 è stato un anno molto importante per il Cobat poiché con esso giunge sostanzialmente a compimento il processo di profondo mutamento del Consorzio reso necessario dall’entrata in vigore del Dlgs 188/08 relativo a pile, accumulatori e relativi rifiuti. Il decreto, in recepimento della direttiva europea 2006/66/Ce, ha introdotto in Italia delle sostanziali innovazioni nella gestione dell’intero comparto delle pile e degli accumulatori, prevedendo l’esclusiva responsabilità della raccolta, trattamento, riciclo/smaltimento dei rifiuti ai produttori, chiamati a dar vita a sistemi di raccolta individuali o collettivi. L’adeguamento del Consorzio al nuovo quadro normativo ha comportato l’estensione della partecipazione anche alle imprese che producono pile e accumulatori non al piombo e l’allargamento delle attività di raccolta, trattamento e riciclo a tutte le categorie di rifiuti e accumulatori così come previste dal decreto (portatili, industriali e per veicoli).
Con l’entrata in vigore del Dlgs 188/08, quindi, termina la ventennale storia del Cobat nelle vesti di Consorzio obbligatorio unico, il quale diviene un operatore economico in competizione con altri sistemi di raccolta riciclo e concorrenti.
Tuttavia il Cobat continua ad avere tra i suoi obiettivi prioritari una gestione delle proprie attività che sia efficiente, di qualità ed ecosostenibile.
Per questi motivi, pur non essendo più un soggetto istituzionale, il Cobat continua a implementare, attraverso un Sistema di Gestione Integrato, le procedure per l’ottenimento delle certificazioni qualità e ambiente (ISO 9001, ISO 14001, Emas).
La “Dichiarazione ambientale 2010” del Cobat è stata redatta secondo gli standard del Regolamento Comunitario n. 122/2009 (Emas III) nell’ambito dell’adesione volontaria dell’azienda al sistema di ecogestione e audit. Vengono presentate le funzioni del Consorzio e gli aspetti ambientali diretti e indiretti legati alle attività svolte che coinvolgono molteplici attori su tutto il territorio nazionale (produttori del rifiuto, raccoglitori, trasportatori, enti locali territoriali e loro aziende).
Nel documento viene anche presentato il Sistema di Gestione Ambientale conforme alla norma UNI EN ISO 14001:2004. Il rapporto viene effettuato ogni 3 anni. Grafici, figure e tabelle rendono con grande chiarezza la ricchezza dei dati presentati.

 

Sommario ▼
1. La politica per l’ambiente e la qualità

2. Il Consorzio Cobat
2.1 Il consolidamento del nuovo sistema Cobat
2.1.1 Attività e servizi
2.1.2 Organizzazione e struttura del Consorzio
2.1.3 Gli uffici del Cobat

3. Il Sistema di Gestione Integrato
3.1 La struttura del Sistema di Gestione Integrato del Cobat
3.2 La formazione del personale

4. Valutazione degli aspetti ambientali
4.1 Valutazione degli aspetti ambientali diretti
4.2 Valutazione degli aspetti ambientali indiretti
4.3 Descrizione degli aspetti ambientali diretti
4.3.1 Consumo di materie prime
4.3.2 Consumo di risorse idriche
4.3.3 Consumo di energia
4.3.3.1 Utilizzo diretto di energia
4.3.3.2 Utilizzo di fonti energetiche rinnovabili
4.3.4 Emissioni in atmosfera
4.3.5 Uso di sostanze che distruggono l’ozono
4.3.6 Scarichi idrici
4.3.7 Rifiuti prodotti
4.3.8 Altri aspetti ambientali diretti
4.4 Descrizione degli aspetti ambientali indiretti
4.4.1 La raccolta
4.4.1.1 La raccolta delle batterie esauste
4.4.1.2 Accordi specifici
4.4.1.2.1 Gli accordi con gli enti locali
4.4.1.2 La Grande Distribuzione Organizzata
4.4.1.2.3 La Nautica
4.4.1.2.4 Il settore agricolo
4.4.1.3 La rete di raccolta Cobat
4.4.1.4 Indicatori della raccolta
4.4.2 Il trasporto
4.4.3 Il riciclo
4.4.3.1 Indicatori del riciclo
4.5 L’impegno del Cobat nella ricerca
4.6 Strumenti di incentivazione e controllo

5. Sicurezza e igiene del lavoro
5.1. Sicurezza dei lavoratori
5.2 Rappresentanti in tema di sicurezza
5.3 Indici standard degli infortuni e delle malattie
5.4 Gestione delle emrgenze

6. La promozione delle attività del Consorzio
6.1 Attività di comunicazione
6.2 La partecipazione ad eventi fieristici
6.3 Le sponsorizzazioni
6.4 Strumenti ed attività editoriali

7. Programmi, obiettivi e traguardi

8. Normativa di riferimento

9. Informazioni al pubblico

Cobat
Il Cobat, Consorzio Nazionale Batterie Esauste, è un sistema di raccolta, trattamento e riciclo di rifiuti derivanti da pile, accumulatori e apparecchiature elettriche ed elettroniche giunti a fine vita.
Grazie al know-how maturato nel settore e alla propria capillare rete di raccolta, il Consorzio, certificato in materia di qualità e ambiente, è oggi in grado di svolgere la propria attività in tutta Italia, nel pieno rispetto delle disposizioni legislative vigenti.
http://www.cobat.it

1 voti - devi effettuare il login per poter votare

nessun commento inviato

è necessario fare login per poter commentare

download
Download
in formato pdf
Devi effettuare il login!

© copyright 2012 Edizioni Ambiente srl