logo freebook ambiente
effettua il login per scaricare i freebook, oppure
hai dimenticato la password?
cerca per parole chiave
 
Per scaricare questo volume bisogna nel Network di Edizioni Ambiente oppure, se si è già iscritti, effettuare il login (a destra in alto in questa pagina)

Gli oli usati

Rapporto di sostenibilità 2010

Scaricato: 239 volte
Editore: Coou
pubblicazione: 2011
pagine: 100
 

Ogni anno il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati pubblica il suo Rapporto di Sostenibilità. L’edizione del 2010 offre la cronaca dell’attività svolta dal Consorzio in un quadro segnato dalla pesantissima crisi economica internazionale. L’obiettivo è quindi quello di contestualizzare l’impegno svolto dal Coou rispetto al mercato e al panorama normativo che hanno caratterizzato il 2010.
Nel Rapporto sono presentati gli indicatori di prestazione ambientale, economica e sociale che riguardano il Consorzio come struttura articolata di gestione, utilizzando dati riferiti alla filiera e forniti direttamente dagli operatori che si occupano della raccolta e della gestione degli oli.
La green economy è poi il tema a cui il Rapporto di quest’anno dedica uno specifico approfondimento, anche per valutare come il Consorzio si inserisca in tale contesto per le sue attività finalizzate alla tutela dell’ambiente.
Infine, sono stati analizzati gli elementi caratteristici del modello di gestione dell’olio usato di un altro paese europeo: la Spagna.
Il documento è stato impostato secondo le Linee Guida elaborate dal Global Reporting Iniziative (GRI) per la redazione dei Rapporti di Sostenibilità ed è arricchito da apparati grafici che ne articolano e facilitano la lettura.

Sommario ▼
Messaggio del Presidente

Premessa


Capitolo 1

Il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati

Capitolo 2

Green economy

Capitolo 3

Le strategie di comunicazione del Coou

Capitolo 4

La raccolta e la gestione dell’olio usato

Capitolo 5

Gestione dell’olio usato in Europa: il caso spagnolo

Capitolo 6

L’impegno per la sostenibilità

 

Appendice

Glossario

Bibliografia e siti internet di riferimento

Coou
Il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati opera dal 1984 per garantire la raccolta e il corretto riutilizzo degli oli lubrificanti usati, e per informare l’opinione pubblica sui rischi derivanti dalla loro dispersione nell’ambiente.
L’attività di raccolta è passata da 50.000 tonnellate nel 1984 a 192.000 tonnellate di oli usati nel 2010. Questo risultato ha consentito alla rigenerazione di produrre oltre 100.000 tonnellate di basi lubrificanti e 30.000 tonnellate di altri prodotti petroliferi (gasoli e bitume), confermando, così, la leadership europea del nostro Paese in questo particolare processo di trattamento e riutilizzo di lubrificanti usati.
In 27 anni di attività, il Consorzio ha recuperato complessivamente 4,53 milioni di tonnellate di olio usato, con un risparmio di oltre 2 miliardi di euro sulla bolletta energetica italiana.
Le aziende che immettono sul mercato olio nuovo e rigenerato contribuiscono a finanziare i costi della raccolta dell’olio usato e della rigenerazione attraverso il “contributo consortile” come espresso dalla legge 166/09.
Tale contributo è pari a 70 euro per ogni tonnellata di olio immesso al consumo.

1 voti - devi effettuare il login per poter votare

nessun commento inviato

è necessario fare login per poter commentare

download
Download
in formato pdf
Devi effettuare il login!

© copyright 2012 Edizioni Ambiente srl