Equilibri n. 72

Il 2011 del COOU

Il mondo del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati nel 2011 in sei temi chiave: istituzioni, addetti, ambiente, cittadini, imprese, futuro

Lascia una valutazione
Il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati (Coou) svolge un’importante attività di informazione rivolta ai cittadini e alle imprese per orientarli ad assumere comportamenti ambientali corretti. Uno dei modi in cui lo fa è Equilibri, il suo periodico trimestrale diretto da Paolo Tomasi.
In questo numero della rivista, il Coou racconta l’anno 2011. È una storia che viaggia nel rapporto con i protagonisti dei molti settori con i quali il Consorzio interagisce: gli operatori e gli appassionati di auto e di moto e le autofficine; le aziende industriali, le istituzioni che salvaguardano l’ambiente e lo sviluppo, i mezzi d’informazione e di comunicazione, le aziende legate ai prodotti ottenuti dal riutilizzo dell’olio usato; gli imprenditori che orbitano attorno al sistema della green economy. E poi le associazioni ambientaliste, quelle di categoria, le classi delle scuole medie, fino a tutti i privati cittadini.
Equilibri dà così voce a un impegno collettivo, condiviso da chi in questo settore lavora, produce e regola i contrappesi di un sistema che non tocca solo l’ambiente, ma anche l’economia, il senso civico dei cittadini, le politiche sociali.
Editoriale
Il 2011 del Consorzio

Istituzioni
Un dialogo aperto, maturo e proficuo

Addetti
Mettete l’ambiente nei vostri motori

Ambiente
Unire le forze per obiettivi comuni

Cittadini
Ascoltare, rispondere, educare

Imprese
Il progresso è nell’economia verde

Futuro
Coou e web: il messaggio si adegua al mezzo

 


Scaricato: 93 volte
Pubblicazione: 2011
Numero pagine: 25
PER SCARICARE IL PDF È NECESSARIO
ISCRIVERSI O EFFETTUARE IL LOGIN
×

Login


effettua il login per scaricare i freebook, oppure