logo freebook ambiente
effettua il login per scaricare i freebook, oppure
hai dimenticato la password?
cerca per parole chiave
 
Per scaricare questo volume bisogna nel Network di Edizioni Ambiente oppure, se si è già iscritti, effettuare il login (a destra in alto in questa pagina)
Scaricato: 292 volte
Editore: Barilla Center for Food & Nutrition
pubblicazione: 2011
pagine: 184
 

Che l’acqua sia un valore ce ne accorgiamo solo quando scarseggia. Finora il problema poteva sembrare limitato ai paesi più sfortunati, ma le cose potrebbero cambiare perché l’acqua “di qualità” – ossia dolce e non inquinata – rappresenta solo una minima percentuale delle nostre riserve. E noi ne usiamo sempre di più: sia perché aumenta la popolazione della Terra, sia per il maggiore benessere raggiunto da molti paesi che spinge le persone a consumare (e sprecare) più acqua. Un consumo che va considerato non solo in termini “reali” (calcolando le quantità che si usano per la cura di se stessi, per la cucina o per la pulizia della casa), ma anche “virtuali” (in termini di impronta idrica), stimando cioè tutta l’acqua che è stata utilizzata lungo l’intero ciclo di vita di un qualunque prodotto o servizio acquistato. Quindi, se da un lato la domanda cresce e dall’altro le risorse si riducono – anche per colpa sia dell’inquinamento sia del cambiamento climatico –, è indubbio che il valore economico dell’acqua crescerà e le sperequazioni, che già oggi ci sono tra chi ha acqua e chi ne ha molta meno, potranno portare nuovi attriti. Sappiamo bene quanti interessi e a quale drammatica litigiosità porta il controllo dei giacimenti petroliferi: i conflitti per l’acqua potrebbero essere ancora più gravi. Anche perché, in definitiva, senza petrolio si può sopravvivere, senza acqua no. Quindi occorre un sforzo congiunto per adottare un uso più razionale dell’acqua, specialmente in agricoltura (che rappresenta il settore “idrovoro” per eccellenza) e a livello personale (per esempio con diete water saving). Serve anche formulare una nuova normativa che assicuri realmente il “diritto all’acqua” e definisca i confini della privatizzazione che, se da un lato potrebbe portare a vantaggi in termini di maggiore efficienza nella gestione delle fonti, dall’altro va attentamente controllata per evitare aumenti indebiti dei prezzi e minore accessibilità da parte delle fasce più vulnerabili della popolazione. Per questo motivo abbiamo deciso di parlare per primi di water economy, ed è proprio in quest’ottica che il Barilla Center for Food & Nutrition con questo documento vuole mettere a disposizione della collettività le principali evidenze scientifiche, giuridiche, economiche e sociali, che consentono a tutti di prendere parte alla discussione.

 

Sommario ▼

Il Barilla Center for Food and Nutrition

Executive Summary

1. Disponibilità d’acqua: dall’abbondanza alla scarsità

1.1 Quanta acqua abbiamo?

Box Dove finisce la pioggia?

1.2 Come utilizziamo l’acqua: agricoltura, industria e famiglie

Box I sistemi d’irrigazione in India, Pakistan e Bangladesh: dai canali ai pozzi

Box Uso insostenibile dell’acqua in agricoltura

1.3 La scarsità d’acqua oggi

Box Lo scenario globale dell’acqua in pillole

1.4 Perché aumenta la domanda d’acqua

1.4.1 L’incremento demografico e il processo di urbanizzazione

1.4.2 Aumento del benessere della popolazione e cambiamento delle abitudini alimentari

1.4.3 Lo sviluppo socio-economico e la produzione di biocarburanti

1.5 Perché si riduce la disponibilità d’acqua

1.5.1 L’inquinamento

Box Il caso della Cina: la crisi idrica

1.5.2 Il cambiamento climatico

Box L’impatto del cambiamento climatico in Australia

1.6 Il ruolo delle tecniche

1.6.1 Le tecniche di irrigazione

Box L’irrigazione a goccia

1.6.2 Le tecnologie emergenti

1.7 Scenari futuri

Box Le iniziative relative all’acqua

2. Realtà e prospettive del diritto all’accesso all’acqua

2.1 Verso la Water Security

Box Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

2.2 L’accesso all’acqua negli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

2.2.1 I criteri di misurazione

2.2.2 I progressi dell’accesso all’acqua potabile

2.2.3 I progressi dell’accesso a strutture igienico-sanitarie

Box Cina e India: grandi progressi nell’accesso all’acqua potabile e alle strutture sanitarie

2.2.4 Analisi costi-benefici

3. Scelte e comportamenti per un consumo sostenibile dell’acqua

3.1 L’impronta idrica (water footprint)

Box Il Water Footprint Network e la sua storia

Box L’analisi del ciclo di vita di un prodotto

3.2 Il calcolo dell’impronta idrica: verde, blu e grigia

Box L’evapotraspirazione

3.3 Il contenuto di acqua virtuale di alcuni prodotti e alimenti

Box Le buone abitudini per risparmiare acqua

3.4 L’impronta idrica della Piramide Alimentare del Barilla Center for Food & Nutrition

3.5 L’impatto delle abitudini alimentari sul consumo d’acqua

Box Le principali fonti dei dati

4. L’impronta idrica di una nazione e il commercio di acqua virtuale

4.1 L’impronta idrica di un individuo, una nazione, un prodotto, un’azienda

4.1.1 L’impronta idrica di un Paese

4.2 I flussi di acqua virtuale (virtual water trade)

Box I flussi di acqua virtuale in Cina

4.2.1 Benefici economici e ambientali

4.2.2 Il rischio del “colonialismo” idrico

Box I principali bacini idrici condivisi

Box L’acqua come fonte di conflitti

5. La privatizzazione dell’acqua: tra pubblico e privato

5.1 La privatizzazione dell’acqua

5.1.1 Diritti di proprietà privati sulle risorse idriche

Box Acqua e petrolio: punti in comune e differenze

5.1.2 Il coinvolgimento del settore privato nella gestione dei servizi idrici

5.1.2.1 I modelli gestionali di coinvolgimento del settore privato in Europa

Box Il costo dell’acqua nel mondo

5.1.3 Il coinvolgimento del settore privato nel finanziamento delle infrastrutture e dei servizi

5.2 Rischi e benefici

Box Le perdite negli acquedotti pubblici italiani

Box La privatizzazione e la mobilitazione della società civile

Box Contratto Mondiale dell’Acqua

6. Raccomandazioni: le aree di intervento

 

Bibliografia e sitografia essenziali

Bibliografia

Sitografia 

Barilla Center for Food & Nutrition
È un centro di pensiero e proposte dall'approccio multidisciplinare, nato con l'obiettivo di:
- dare ascolto alle esigenze attuali ed emergenti della società sui grandi temi legati al mondo della nutrizione e dell'alimentazione;
- individuare le tematiche fondamentali in relazione a persone, ambiente, scienza ed economia;
- raccogliere e analizzare le esperienze così come le conoscenze e le competenze più avanzate e a oggi disponibili a livello mondiale;
- sviluppare e rendere disponibili a tutti i maggiori opinion e decision maker proposte e raccomandazioni sul mondo dell'alimentazione e della nutrizione, al fine di favorire una vita migliore e un benessere diffuso e sostenibile per tutte le persone.
http://www.barillacfn.com

0 voti - devi effettuare il login per poter votare

nessun commento inviato

è necessario fare login per poter commentare

download
Download
in formato pdf
Devi effettuare il login!
Ambiente Italia 2012 Acqua: bene comune, responsabilità di tutti
Nuvole e sciacquoni Come usare meglio l’acqua in casa e in città
L’acqua che mangiamo Cos’è l’acqua virtuale e come la consumiamo
Eating Planet Nutrirsi oggi: una sfida per l'uomo e per il pianeta

© copyright 2012 Edizioni Ambiente srl