#Enviapp: la rubrica ambientale a portata di tap. Oggi parliamo di rifiuti!

di: Maria Antonietta Giffoni

La rubrica mensile di Freebook sulle app che ci aiutano a salvaguardare l'ambiente è oggi dedicata a PULIamo, l'applicazione per gestire meglio i rifiuti dei cittadini di Milano, Brescia, Bergamo, Varese e Como.

PULIamo fu lanciata ormai 7 anni fa, nel 2012. Nel corso degli anni, è stata migliorata e oggi è a disposizione dei cittadini. Perché ne parliamo oggi? Perché è ancora un esempio di come la tecnologia possa coniugare il senso civico dei cittadini con la salvaguardia dell'ambiente.

L’applicazione PULIamo, scaricabile per smartphone e tablet da Google Play e dall'App store di Apple, è stata pensata per informare al meglio i cittadini sulla gestione dei rifiuti e l'igiene urbana, dando precise indicazioni sulla raccolta differenziata, su come smaltire i rifiuti ingombranti e sulla pulizia delle strade.
Il ritiro dei rifiuti ingombranti può, per esempio, essere prenotato in pochi secondi direttamente dal proprio smartphone: con pochi “tap” è possibile inviare la richiesta e la società che gestisce i servizi ambientali nella zona indicata la acquisisce e provvede al ritiro.

PULIamo contiene anche una guida per la raccolta differenziata: “dovelobutto” è un pratico motore di ricerca per scoprire in quale sacco, cassonetto o campana va buttato il rifiuto. È sufficiente digitare il nome del prodotto che si vuol buttare via per sapere dove va conferito.

L’applicazione informa i cittadini anche sui giorni di raccolta dei rifiuti presso la propria abitazione, aiuta a trovare le isole ecologiche dove portare alcuni materiali riciclabili, conoscere le giornate in cui viene effettuato il lavaggio delle strade e ricevere aggiornamenti sulle novità e le eventuali variazioni dei servizi nel territorio di interesse.

Inoltre, tramite la funzione "segnalazioni" i cittadini possono comunicare la presenza di rifiuti abbandonati e discariche abusive: basta fare una foto e inviarla attraverso l'app. La geolocalizzazione del dispositivo consente alla società che gestisce i rifiuti in quella zona di rintracciare immediatamente il luogo e intervenire.

Oggi l'app può essere utilizzata solo dai cittadini che vivono nei comuni serviti dalle tre società di servizi ambientali che fanno capo al gruppo A2A: AMSA (che serve Milano+ 14 comuni della provincia), ASPEM (Varese e provincia, Como e provincia) e APRICA (Brescia, Bergamo + 70 comuni delle rispettive provincie); ma è certamente un'idea e un'applicazione che sarebbe utile replicare in molti altri comuni italiani.

 

Per approfondire

PULIamo

Il littering. Linee guida per campagne di comunicazione ambientale

Linee guida e spunti pratici per costruire campagne di comunicazione e sensibilizzazione, per arginare un fenomeno che ci riguarda tutti: l'abbandono di rifiuti

Contenitori insostenibili. Impatti su ambiente e salute
Quali fattori determinano la scelta dei materiali per il contenimento degli alimenti? Quali le ricadute dal punto di vista ambientale e sulla salute? Un'analisi a 360° con caratteristiche, punti di forza e debolezza per ciascun materiale


La seconda occasione

Per dare nuova vita ai nostri rifiuti

 

 

×

Login


effettua il login per scaricare i freebook, oppure